Posts contrassegnato dai tag ‘Darren Aronofsky’

Il Cigno Nero

Pubblicato: marzo 10, 2011 in Recensioni
Tag:, ,

Il Cigno Nero di Darren Aronofsky (Usa, 2010)

Nina, ossessionata dalla perfezione tecnica, aspira a diventare la prima ballerina del Lago dei Cigni. Ma ricoprire entrambi i ruoli principali del balletto, il Cigno Bianco e il Cigno Nero, metterà alla prova corpo e psiche della giovane. Fino alle terribile notte della prima.

Aronofsky non è mai stato un regista per il grande pubblico. C'è sempre qualcosa di eccessivo e disturbante nei suoi film, tanto sul piano dei contenuti che su quello delle forma. Qualcosa che rende i suoi lavori affascinanti, ma capaci di lasciare perplesso (di fronte a certi eccessi di regia) anche lo spettatore più affezionato.
Il Cigno Nero non è da meno. Trasformare una storia di tutù e piroette in uno psico-horror non era cosa facile. Aronofky c'è riuscito davvero, grazie soprattutto a una straordinaria (già Oscar) Natalie Portman, che sembra nata per il ruolo della danzatrice eterna bambina, corrotta (nella carne e nella mente) dal sogno di perfezione che ha inseguito da una vita. La macchina da presa è intima, ossessiva, vicina. Racconta senza pudore, con gusto quasi sadico, dolori e menomazioni della danza. Mostra un “paesaggio del cervello”, quello di Nina, popolato da incubi sessuali e mutazioni cronenberghiane.
Qualche scena (vedi mano sul pacco durante il balletto) sembra fuori posto, così come un paio di visioni che si dispiegano davanti agli occhi di Nina. Ma è Aronofsky, eccessi del genere gli si possono perdonare, se il risultato è un thriller spietato e carnale tra i tutù.