Il cavaliere oscuro – Il ritorno

Pubblicato: agosto 22, 2012 in Anteprime, Recensioni
Tag:, ,

Il cavaliere oscuro – Il ritorno di Christopher Nolan (Usa, 2012)

Image

Dopo una lunga pausa estiva rimetto mano al blog per scrivere qualche riga su quella che sarà una delle pellicole più viste (e discusse) di questa fine 2012: Il cavaliere oscuro – Il ritorno (The dark knight rises in inglese, abbreviato in Tdkr). Tdkr è stato preceduto da una tale campagna di marketing e da una così grossa valanga di aspettative che, a meno che non si entri in sala senza sapere chi è Christopher Nolan, difficilmente se ne uscirà completamente soddisfatti. Ma non è solo un problema di aspettative alte, altissime nel mio caso, ad allontare l’ultimo capitolo della trilogia di Nolan dalle vette raggiunte dal precedente Cavaliere oscuro.

Il problema di Tdkr è che Nolan ha voluto dire tante, forse troppe cose, nell’ultimo capitolo della sua trilogia, perdendosi così per strada. E la lunghezza record di 165 minuti contribuisce ad accentuare questa sensazione (e una certa noia). C’è tutto, troppo e anche di più, nell’ultimo film di Nolan. Una riflessione sulla necessità del male meritevole di uno studio approfondito, una storia di rinascita e vendetta degna di Montecristo e un protagonista ormai cristologico in tutto e per tutto, non solo nel sacrificio. Per accumulo procede anche la messa in scena e la costruzione delle sequenze  di azione. Quindi inseguimenti e combattimenti sempre più intricati, macchine e bat-attrezzature sempre più estreme e un rapporto con la verosimiglianza sempre più labile.

Tutto questo per dire che a un certo punto, più o meno a metà, il film inizia a diventare anabolizzato e gonfio almeno quanto l’arcicattivo Bane. Anche lui più interessante quando si nasconde silenzioso nelle fogne, rispetto a quando si trasforma in un nemico verboso e un po’ retorico per colmare il resto della (lunga pellicola). Poteva essere un nuovo capolavoro, non lo è. Nonostante un cast eccezionale. Tdkr è un bell’action movie realizzato da un regista straordinaro, e non è poco. Macchiato già da una maledizione, la terribile strage di Denver, che lo renderà purtroppo indimenticabile.

commenti
  1. alessandra ha detto:

    Questa volta non ci troviamo totalmente d’accordo, ma può capitare. A me il film è piaciuto veramente molto, tanto che penso che tornerò a vederlo.

  2. cineblob ha detto:

    Cioè non ti sei annoiata neanche un attimo? Davvero?

  3. ale55andra ha detto:

    No e sono andata la seconda volta apprezzandolo forse anche maggiormente. Certo che ci sono dei “difetti” come qualche stucchevolezza di troppo, il colpo di scena finale evitabilissimo e qualche lungaggine o zoppicata in fase di sceneggiatura. Ma a livello emozionale e visivo non mi sentivo così al cinema da parecchio tempo.

  4. MonsieurVerdoux ha detto:

    Come ho scritto da me, l’ho trovato un gran bel film,l’ideale conclusione di una trilogia splendida. Non l’ho trovato il migliore dei tre (preferisco leggermente il primo) per il solo fatto si tratta dell’episodio più commerciale e buonista, ma forse era inevitabile, e in fondo Nolan resta comunque un regista che, sebbene dotato di una tecnica e un talento smisurati, gira film per il grande pubblico (l’epilogo con strizzatina d’occhio finale agli spettatori ne è l’esempio più lampante). Per il resto, il film è spettacolare, divertente, con grandi interpreti, e sorretto da una valenza metaforica sui nostri tempi (la crisi globale, le storture della società moderna) che me lo fanno apprezzare ancor di più!
    Il problema del voler dire troppe cose contemporaneamente comunque sembra essere un vizio di Nolan, una sorta di suo “marchio di fabbrica”,a cui mi sa dovremo farci l’abitudine!

    • cineblob ha detto:

      Ho letto la tua recensione e concordo, soprattutto sul rischio di generare troppa confusione insito nella tendenza all’accumulo di Nolan. Non penso sia un brutto film, tutt’altro, ma per chiudere la trilogia (dopo il secondo capitolo) mi aspettavo comunque qualcosa di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...