Female Prisoner #701: Scorpion

Pubblicato: aprile 6, 2011 in Recensioni
Tag:, , ,

Female Prisoner #701: Scorpion di Shunya Ito (Jap, 1972)

Nami "lo Scorpione" Matsushita finisce in prigione dopo aver attentato alla vita del suo uomo, un poliziotto corrotto che l'ha sfruttata (fino a farla violentare) per catturare un gruppo di yakuza. Nonostante le torture e i sopprusi della prigione "lo Scorpione" procederà inarrestabile, alla ricerca di una vendetta senza compromessi.

Vero e proprio oggetto di culto per i cinefili asiatici, Joshuu 701-gô: Sasori è probabilmente la vetta più alta raggiunta dal cinema exploitation giapponese. Baluardo irrinunciabile del pinky-violence nipponico, genere indigeno che mescola soft core e violenza, il film di Shunya Ito si merita abbondantemente la fama quasi leggendaria e il fanatismo che ha suscitato in quarant'anni, fino all'omaggio che gli ha dedicato Tarantino in quel frullatore di coolness e postmoderno che è Kill Bill.
Quello che rende unico Female Prisoner #701: Scorpion (primo capitolo di una fortunata quadrilogia) non è ovviamente la storia, che ripropone il canovaccio visto e rivisto in decina di altri Women in prison film. Ma una messa in scena che insegue il manga originale di Tōru Shinohara, fino a sconfinare in una sensibilità pop degna dell'art film più sperimentale. E che cancella presto l'impressione di trovarsi di fronte a un banale e un po' pecoreccio exploitation come molti altri.
E poi c'è lei, Meiko Kaji: gelido, perfetto e bellissimo archetipo di tutte le lady vendetta di celluloide degli ultimi quattro decenni. Senza di lei questo film, come Lady snowblood, forse non esisterebbe neanche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...