Stella

Pubblicato: gennaio 19, 2009 in Uncategorized

Stella di Sylvie Vefheide (Francia, 2008)

Il primo anno di liceo nella (difficile) vita di Stella: bimba dei quartieri operai nella Parigi del '77, figlia di due baristi scostanti, che cerca di farsi strada in un ambiente borghese in cui non si riconosce.

Il cinema francese ha (ri)scoperto l'infanzia, da sempre magistralmente narrata dai cineasti d'Oltralpe. E Sylvie Verheyde, regista-sceneggiatrice semisconosciuta in Italia, fa degnamente parte dell'ondata di giovani cineasti francesi che ha puntato il suo sguardo sugli under 18. Con un tocco tale da raccontare con delicatezza anche gli scorci più orribili (la pedofilia) che invadono la vita di Stella, adolescente problematica precipitata in un ambiente medioborghese a cui deve imparare ad adattarsi in fretta.
La voce over di Stella, che accompagna il film commentando le immagini in prima persona, per una volta è spontanea e fresca. Spassosissima la festa a casa della compagnetta superpopolare, con tanto di lento adolescenziale di Umberto Tozzi (!!!). Un omaggio dolce e sarcastico a Il tempo delle mele, cult immortale di ogni adolescente (non solo francese). C'è anche Guillaume Depardieu, ottimo malavitoso dongiovanni di periferia in una delle ultime interpretazioni prima di morire.

commenti
  1. cinescopio ha detto:

    non sono riuscita ancora a vederlo eppure già il titolo così lieve mi dà molta curiosità..
    ely

  2. cineblob ha detto:

    curiosità che verrà ripagata da una visione ^^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...