Homecoming

Pubblicato: novembre 15, 2006 in Uncategorized

Homecoming di Joe Dante [Masters of Horros 1-06] (Usa, 2005)

Soldati zombi tornano dall’Iraq con un solo fine: votare democratico. Brillante e grottesca satira politica, politicamente scorretta, Homecoming, più che un horror, è un acuto pamphlet antirepubblicano, antibush e pacifista.
Tratto da un racconto di Dale Bailey, giovane scrittore con la passione per il macabro, il sesto episodio della prima stagione di Masters of Horror è più politico di un film di Moore e, forse, meno horror di quanto uno si aspetterebbe. Qualche caduta di stile qua e là c’è (la storia del fratello maggiore su tutte), eppure non si può fare a meno di divertirsi, e pensare, di fronte a zombi politicizzati che pretendono il diritto di voto che tanti vivi dimenticano.
Dante, regista di mestiere non particolarmente fortunato a Hollywood, omaggia qua e là i maestri del genere (Romero) e si diverte dietro la macchina da presa probabilmente quanto chi guarda lo schermo. Da vedere, non foss’altro perché i democratici hanno appema vinto le midterm.

commenti
  1. anonimo ha detto:

    i’ve been to electric meusaland and back

    andrej tarkovskij

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...