Dead Friend

Pubblicato: dicembre 7, 2005 in Uncategorized

Ryeong (aka Dead friend) di Tae-kyeong Kim (Sud Corea, 2004)

Min Ji-won, ricca studentessa universitaria affetta da amnesia, scopre di essere legata a un gruppo di ragazze che stanno morendo in circostanze misteriose. Spaventata da quello che sta succedendo Min inizierà a scavare nel suo passato, fino a scoprire ciò che la sua mente ha cancellato…

Ryeong è la prova che non tutto il cinema horror con gli occhi a mandorla merita attenzione. Tae-kyeong Kim, qui alla sua opera prima se l’imdb non sbaglia, mescola senza alcuna originalità tutti (ma proprio tutti) gli stilemi del nuovo horror giapponese, pescando a piene mani soprattutto nei film di Nakata. Il risultato è una colossale fregatura, che sa di già visto e non suscita interesse.
Non basta inanellare fantasmi vendicativi dai capelli neri, infiltrazioni d’acqua e possessioni spiritiche per fare un film di Nakata. L’effetto, anzi, è ai limiti del ridicolo, soprattutto per chi conosce gli evidenti omaggi (o plagi) che infestano il film.
I pochi spaventi sono prevedibili e canonici, la regia non brilla di virtù e gli attori lasciano a desiderare (sorattutto un paio delle studentesse protagoniste, fuori dalla grazia dela recitazione). Perché vederlo allora? Per nessun motivo: scegliete un altro film e lasciate Ryeong nel dimenticatoio a impolverarsi. Nessuno vi rimprovererà mai di averlo fatto.

commenti
  1. anonimo ha detto:

    ok. 🙂
    Ciaoo Rob

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...