Pubblicato: settembre 22, 2005 in Uncategorized

Symphaty for lady vengeance (Chan-wook Park, Sud Corea 2005)

Il terzo capitolo della trilogia della vendetta di Park, regista-prodigio perché capace di mettere d’accordo critica e pubblico come pochi, è un affresco barocco e sontuoso. Barocco perché lady vendetta è un film che germina su se stesso, espandendosi in analessi continue che spuntano dalla storia senza sosta, costringendo lo spettatore a non perdersi tra i frammenti del puzzle. Sontuoso perché anche qui il mondo di Park è impreziosito da una cura per la messinscena impressionate, da una abilità con la macchina da presa che stupisce sempre, da una fotografia assolutamente perfetta. Park non si vergogna di nulla. Cita se stesso e si parla addosso compiaciuto, attorciglia su di sé le storie e non si spaventa a deludere il suo pubblico. E in questo ha coraggio.
Perché chi si aspettava un oldboy al femminile rimane deluso. La vendetta qui si intreccia con la redenzione, anche cristiana, e la speranza. I pezzi del puzzle non si compongono nel meccanismo a orologeria che era la storia di Ohdaesu. E la vendetta della pallida Geum-Ja si trasforma in un grottesco rito sociale, piuttosto che in un cammino autodistruttivo senza ritorno.
Lady vendetta, insomma, è un film più complesso e maturo. Da rivedere, probabilmente, per riuscire a ritrovare tutto quello che sentiamo sfuggirci durante la prima visione. Non credo comunque che sia il capolavoro di Park: lo ha già fatto.

commenti
  1. ohdaesu ha detto:

    Il capolavoro è Cut, questo vuoi dire!

    Comunque nemmeno io credo che sia il capolavoro, mi pare abbastanza evidente: questo, nelle sue “germinazioni” (bella questa, i miei rispetti) porta con se’ inevitabili eccessi ed innegabili imperfezioni. Eppure è incredibilmente affascinante. E l’ultima parte…
    Ma va bè; pensavo peggio: entusiasmo raffreddato a parte, siamo d’accordo 🙂

  2. stranestorie ha detto:

    Sono molto d’accordo.

  3. cineblob ha detto:

    @ ohda: sempre contento di poter raffreddare i tuoi entusiasmi 🙂 ovviamente non mi riferivo a Cut… ma tant’è@modest: fa piacere trovare consensi, per ora mi si rema contro 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...