Pubblicato: settembre 5, 2005 in Uncategorized

Darkness di Jaume Balagueró (Usa/ Spagna, 2002)

Una famiglia americana si trasferisce in una sperduta villetta della Spagna rurale (terribilmente simile al Vermont). Presto scopriranno di non essere soli in quella casa, e toccherà alla figlia Regina (Anna Paquin) scoprire cosa si nasconde tra le mura che li ospitano.

Coproduzione horror ispanico-americana mediocre e con molte pretese. L’idea di giocare tutto il film su una delle paure più ancestrali dell’uomo, quella del buio, può anche essere azzeccata. E’ il resto che non va. Macchina da presa inutilmente nervosa e frenetica, sceneggiatura che arranca (con obbligo di siparietto del cattivo che spiega il tutto) e attori poco convinti (e convincenti). Le ombre che passano in fretta davanti all’inquadratura sono già diventate un cliché dei nuovi horror (giapponesi e non), e un po’ ci hanno anche stufato.
Balagueró ha visto molti horror orientali negli ultimi anni. Il problema è che li abbiamo visti anche noi e quindi la noia prende il sopravvento. A questo aggiungete un Giannini poco credibile e fuori forma e avrete il quadro dell’insieme. Prodotto da Brian Yuzna (chissà perché). Evitabilissimo.

commenti
  1. anonimo ha detto:

    a me, invece, è piaciuto. Certo non è originale, ma almeno a me un bel po’ di tensione l’ha creata. E credo che per un lavoro del genere riuscire in questo intento( non solo verso di me sia chiaro:)) sia un buon traguardo. Poi Giannini non ha convinto nemmeno me.
    Ale

  2. ichi ha detto:

    concordo con la recensione. però io l’ho visto prima degli horror orientali, e, per usare una metafora, me la sono fatta addosso almeno un paio di volte…
    ciao

  3. Nonostantetutto ha detto:

    Non ho mai capito perché in questi film questi vanno in certe case…

    Cinema realtà arte, vuoi dire la tua?

    Fallo sul mio blog.

    Un saluto.

    Rob.

  4. minstrel ha detto:

    Bah, meglio ritornare al caro vecchio Hitchcock o al giovane carissimo Miike!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...