Pubblicato: marzo 4, 2005 in Uncategorized

Hong Kong Express di Kar Wai Wong (HK, 1994)

Due racconti di solitudini e amori perduti. Due poliziotti di Hong Kong circondati da donne che li desiderano e altre che li abbandonano.
Girato in poco meno di tre mesi, durante una pausa nella lavorazione di Ashes of  Time, Hong Kong Express è un film di immagini. Nouvellevaguiano, girato con camera a mano, ralenti e step framing. Un film che si poggia sul solito, solido, lavoro sulla fotografia di Christopher Doyle.
Premio a Cannes per la miglior regia (1994) è il film che consacra definitivamente Wong in Europa. Come al solito un eccezionale Tony Leung, anche qui preda di amori, solitudini e disillusioni, e una bellissima Faye Wong, semplicemente adorabile. Splendida la leggerezza con cui si scontrano le due storie, senza che lo spettatore abbia il tempo di rendersi conto della casualità degli eventi. I temi sono già quelli del Wong a venire: gli amori che non si dimenticano, l’ossessione, la solitudine. Sullo sfondo una bellissima Hong Kong: caotica, colorata, popolata dai reietti del mondo. Unica pecca, forse, uno stile ancora poco raffinato e più grezzo (rispetto a quello del Wong più recente). Ma forse è proprio uno dei tratti più affascinanti del film. Piccola curiosità: a quanto pare il fast-food dove si incontrano i personaggi esiste sul serio, quindi ho già un posto da visitare al mio primo viaggio a Hong Kong.
Rintracciabile in una iper economica edizione su DVD.

commenti
  1. Geakaren ha detto:

    la fotografia sembra stupenda!

  2. Gokachu ha detto:

    Rivelazioni! Ultime notizie! Carne umana su carta stampata! Soffiate da dubbie fonti! La fotografia del secondo episodio (quello più bello) non è di Doyle ma di Andrew Lau, quello di Infernal Affairs!

  3. snorkrom ha detto:

    qualche notizia in più sull’ipereconomica ediizone del dvd?

  4. Gokachu ha detto:

    Io l’ho comprato allegato ad una rivista a 7 euro e rotti forse un anno fa. Edizione mediocre; soprattutto nella traccia in cantonese si nota un fastidioso fuorisync tra audio e video (la traccia in italiano? E chi l’ha cagata?)

  5. cineblob ha detto:

    gok: le tue soffiate non impressionano, lo sapevo già… volutamente omesso ;-P

  6. murdamoviez ha detto:

    andrai prossimamente ad HK?

  7. cineblob ha detto:

    seee… magari… chi lo sa… 🙂

  8. murdamoviez ha detto:

    a proposito..come è andata con IZO?

  9. mutewinter ha detto:

    “circondati da donne che li desiderano e altre che li abbandonano.”
    the story of my life. comunque questo era sicuramente il wong che preferivo.

  10. cineblob ha detto:

    @mut: the story of every man’s life ;)@murda: non ancora… az…

  11. rob81 ha detto:

    capolavoro, ovviamente.
    l’edizione iper-economica skifosa credo sia un allegato a dvdrewiev ora venduto singolarmente.
    In giro c’è un’edizione Bim (che ormai dovrebbe costare anch’essa poco) più che dignitosa (ho fatto anche una rece sul mio blog).
    Ciaoo Rob

  12. anonimo ha detto:

    quanto amo questo film,quanto lo amo…mi sento solo di lasciare questo commento illuminante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...