Pubblicato: ottobre 3, 2004 in Uncategorized

Full metal gokudô di Takashi Miike (Giappone 1997)

Uno yakuza impacciato tenta come può di sopravvivere tra i maltrattamenti dei suoi superiori. Ucciso in un agguato, insieme a un gokudô più anziano ed esperto, ritornerà a vivere come cyborg sotto i ferri di uno scienziato pazzo.
Trasformato in una inarrestabile macchina da guerra sarà pronto per cercare vendetta.

Nel 1997, ad appena due anni dalla sua prima incursione fuori dal V shinema, Miike prende lo yakuza mono e lo farcisce fino a farlo scoppiare.
Di cosa?
Di tutto quello che gli passa per la testa in quel momento. La comicità slapstick del manzai, il cyberpunk del secondo Tetsuo, le desolazioni marine del migliore Kitano. Per il resto lascia libero sfogo alla sua personalissima idea di cinema. Ed ecco sadismo, torture, spruzzi di sangue degni dei vecchi chambara, e ridicole mascherine per nascondere enormi attributi maschili.
FMG è il figlio spurio e volutamente demente di Robocop, non c’è alcun dubbio. A volte si ha quasi l’impressione di assistere a una variazione sul tema “cyborg mio malgrado”.
Lo spettatore deve fare come il regista: non prendere nulla sul serio e divertirsi. Alle volte ci si riesce, altre no.
In compenso FMG ci regala dei momenti di puro delirio, e dei massacri che faranno la gioia degli appassionati.
Un B-Movie d’autore che sa di esserlo e se ne compiace continuamente. Spassosissima la strategia di difesa del protagonista.
E’ pur sempre un Original Video. I mezzi sono pochi (e si vede), ma Miike fa di necessità virtù e aggiunge un tassello sicuramente significativo alla sua sterminata produzione.

Un grazie, più che dovuto, al mio lato oscuro , che mi ha prestato la sua copia del suddetto delirio 😉

commenti
  1. Ratinthewall ha detto:

    insomma, ma neanche kekkoz dice qualcosa sulla recensione di cineblob? allora lo dico io: bravo, la tua recensione è più bella di quella di kekkoz… tiè :-PPP

  2. anonimo ha detto:

    oh yeah.

    (mica è una gara, rat)

  3. anonimo ha detto:

    comunque gran recensione, checco!

    (quello “oh yeah” era per te)

  4. Ratinthewall ha detto:

    non è una gara, era giusto per animare un po’ il post, visto che nessuno aveva ancora scritto commenti.

  5. anonimo ha detto:

    siete una coppia perfetta.. avete mai pensato di metter su un duo blogger-manzai? ;)stasera ho visto il tanto acclamato lavorare con lentezza… “carino”… :°/

  6. Ratinthewall ha detto:

    io posso fare la valletta cippalippa? 🙂

  7. anonimo ha detto:

    ma io non ho ancora capito chi di voi due è il lato oscuro dell’altro……….

  8. Ratinthewall ha detto:

    perché, c’è un lato chiaro?

  9. kekkoz ha detto:

    ecco appunto. siamo lati oscuri reciproci. dovresti vederci, poi: siamo identici!

    checco, ho scritto di City of Lost Souls… ma tu no! Attendo. ciao!

  10. Ratinthewall ha detto:

    ma che siete gemelli?

  11. cineblob ha detto:

    gemelli cinematograficamente omozigoti, ma perfettamente diversi 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...