Pubblicato: luglio 6, 2004 in Uncategorized

Viale del Tramonto di Billy Wilder (USA 1950)


Uno degli incipit più famoso nella storia del cinema. Un cadavere galleggia in una elegante piscina di Hollywood. E ci racconta la sua storia.
Un noir perfetto. Che inizia in una villa hollywoodiana gotica nella sua decandenza, tra piscine affollate di ratti e scimpanzé imbalsamati. E finisce come la più dura parabola contro il successo e i suoi fantasmi. Uno di quei film che sono il cinema con la C maiuscola e che ti ritrovi nei programmi del primo anno del Dams (sarà un caso che l’ho scoperto allora?).
Ripetere che Wilder è puro cinismo e malizia non sorprende nessuno. Ma è ugualmente vero.
Il capolavoro della sua carriera dolceamara fra i veri squali di Hollywood.
Gloria Swanson è un titano che va in pezzi. E noi ai suoi piedi contempliamo estatici la sua decadenza. Obbligo di visione.

commenti
  1. anonimo ha detto:

    scusa, ma ti offendi se ti linko ??
    ciao
    fringe

  2. anonimo ha detto:

    ovviamente no 😉

  3. anonimo ha detto:

    ah vabbe’ allora ti linko :))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...