No good deed – Ingan…

Pubblicato: gennaio 31, 2004 in Uncategorized

No good deed – Inganni svelati (The house on Turk Street, USA 2002) di Bob Rafelson


Bob Rafelson ci ritenta. Questo veterano di Hollywood, conosciuto solo da pochi aficionado italiani, torno sul grande schermo con una crime story torbida e ben fotografata. Gli ingredienti ci sono tutti. Un poliziotto solitario, un gruppo di malviventi in attesa dell’ultimo colpo, la donna sensuale e pericolosa del capo..
Eppure.
Eppure qualcosa manca al film. L’intreccio funziona, Mila Jovovich è un’epifania di sensi, e la macchina da presa si muove bene. Ma manca lo stesso qualcosa. Forse lo stile di Rafelson, freddo e insapore, nel caso di una crime story non funziona appieno.
Vale uno sguardo comunque, anche soltanto per l’algida bellezza della Jovovich, che trasuda seduzione per 103 minuti.
Di certo siamo lontani anni (effettivamente) dalla intensità di “Five easy pieces”..

commenti
  1. anonimo ha detto:

    “GHEZZI!!!ABBANDONA QUESTO CORPO!!!”
    Comunque…S.L.Jackson ti è piaciuto?e delle musiche(minime)che dici?

    p.s.sono quel Paolo….

  2. cineblob ha detto:

    S. L. Jackson è in gran forma. Le musiche (minime) apprezzabili. Però, insisto, mi aspettavo qualcosa di più.. ^_^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...